Intervista al Coach

Intervista al Coach

Proseguono le nostre interviste mirate all’approfondimento del tema settore giovanile. Dopo lo scambio di battute con Gianni Basiliani, rappresentante dei Trappers Cecina, stavolta ci siamo, metaforicamente, intrufolati nella casa, da poco restaurata, degli Storms Pisa.

Il nostro interlocutore odierno è Coach Francesco Baloo Martini, uno degli uomini chiave delle selezioni Junior pisane, che ha dato il suo contributo anche nel GETS Team Under 19 ricoprendo il ruolo di Running Back Coach.

Queste le dichiarazioni di uno degli uomini più benvoluti e rappresentativi degli Storms Pisa, una società che si appresta a partecipare al prossimo Campionato Italiano Football Americano II Divisione con il nome di “West Coast Raiders” dopo l’annuncio dell’accordo sportivo con gli Etruschi Football Americano Livorno – ASD (http://www.etruschifootball.it/…/comunicato-ufficiale-sull…/).
Donati ed Ausilio in linea, Vaccaro come quarterback, Lombardi da defensive back e tanti altri ancora. Come valuti il contributo dei pisani alla squadra dei GETS?
“I nostri ragazzi hanno dato sicuramente un apporto importante essendo un gruppo molto numeroso. Mi dispiace solo che la stagione sia trascorsa senza grosse soddisfazioni in grado di dare agli atleti le risposte che forse si sarebbero meritati. I giovani Storms hanno grossi margini di miglioramento e contiamo di averli il prossimo anno ancora più al centro del gioco. Vorrei nominare tutti coloro che hanno contribuito alla stagione U19: Tommaso Vaccaro e Filippo Giuntoni come QB, Mattia Landi da RB, Gabriele Toni nel ruolo di WR, Andrea Hodor Donati e Simone Ausilio in linea d’attacco, Diego Ciucci ed Alessio Lombardi schierati come DB e Jacopo Scaramelli in posizione di linebacker. A loro consegno il seguente messaggio: adesso che abbiamo tempo sotto con il lavoro e prepariamo la prossima stagione al meglio!”.
Come ti sei trovato ad allenare questi ragazzi?
“Allenare i giovani è sempre un piacere. Purtroppo quest’anno sono stato meno presente rispetto al 2016 per problemi lavorativi. Nonostante un tempo ridotto da dedicare al football americano devo dire che questo gruppo mi ha impressionato perché composto da bravissimi ragazzi, che devono solo capire quanto sia importante sfruttare ogni occasione possibile per allenarsi e migliorare. Se ci riusciranno sono convinto che faranno il salto di qualità che gli chiediamo”.
So che avete anche atleti più piccoli, che lavoro avete impostato con loro?
“Confermo la presenza in organico di ragazzi che non hanno potuto prendere parte al campionato U19 perché troppo piccoli. Proprio per questo stiamo cercando di formare i team Under 13 e Under 16. Per adesso fanno allenamenti comuni ma quando avremo i gruppi al completo li potremo dividere e preparare in vista delle nuove stagioni. Non vedo l’ora! Sono divertentissimi!”.
Cambiamo argomento: da qualche settimana sono terminati i lavori allo “Storms Field”. Quali sono le principali novità della struttura?
“Sì, finalmente lo stadio è pronto. Abbiamo solo da fare piccoli aggiustamenti ma il campo è tirato a lucido ed è già stato testato anche con la pioggia caduta nelle ultime settimane. Gli spogliatoi sono funzionanti e quindi i primi allenamenti sono filati via senza intoppi. Siamo felicissimi di aver finalmente trovato la nostra casa! Ci manca solo di renderla sempre più gialloblu! GO STORMS!”.
Dopo tante stagioni da giocatore stai trovando il tuo posto anche in sideline. Come valuti i primi allenamenti dei Raiders? Stai lavorando bene con il nuovo coaching staff?
“Sì nel coaching staff ci conoscevamo da molti anni anche se, con alcuni, non avevamo mai condiviso la sideline. All’interno del gruppo c’è una grande unione d’intenti, rafforzata anche dal condividere radici comuni. Dal punto di vista lavorativo integrare e rinnovare due sistemi di gioco così diversi è stato difficile ma al tempo stesso anche molto entusiasmante. Tutto per ora sta funzionando bene, dobbiamo solamente intensificare il lavoro visto che ci stiamo avvicinando sempre più al campionato. Saremo pronti a dar battaglia! GO RAIDERS!”.
Matteo Angiolini, Addetto Stampa Fidaf Delegazione Toscana